top of page
  • Domina Roma Nord

Il Ricongiungimento familiare: invia la tua domanda

Aggiornamento: 29 mar 2020

Il ricongiungimento familiare, è un diritto riconosciuto dal cittadino straniero, sottoposto a determinati requisiti, all'unità familiare, strumento essenziale a creare una stabilità socioculturale che facilita l’integrazione nello Stato.


La richiesta di ricongiungimento familiare può essere presentata da:

il cittadino straniero, titolare del permesso UE lungo soggiornante o di un permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno rilasciato per motivi di lavoro subordinato o autonomo, ovvero per asilo, per studio, per motivi religiosi.


  • figli minori; figli minori anche del coniuge.

  • figli maggiorenni a carico per i quali sia stata riconosciuta la non idoneità al lavoro;

  • coniuge; equiparato anche il coniuge dello stesso sesso unito civilmente.

  • genitori (per genitori ultra 65enni è richiesta una assicurazione sanitaria o altro titolo idoneo a garantire la coperture di tutti i rischi sul territorio nazionale, sempre che il genitore non abbia altri figli maggiorenni nel paese di origine).


COSA OCCORRE PRESENTARE

  1. Permesso di soggiorno in corso di validità

  2. Passaporto in corso di validità

  3. Copia del passaporto dei ricongiunti

  4. Marca da bollo della domanda da € 16,00

  5. Stato di famiglia e residenza in autocertificazione

  6. Idoneità alloggiativa (RIA on line); se minori di anni 14 non si richiede;

Da richiedere tramite la procedura telematica.

7. copia conforme di un titolo giuridicamente rilevante (proprietà, locazione, comodato) che riconosca il legittimo possesso o detenzione da parte del richiedente dell'alloggio indicato nell'istanza medesima (o suoi parenti o affini di I grado)

8. Mod. S2 (ospitalità) compilato in ogni sua parte da chi ospita (ritirare originale); se non convivente copia del contratto di locazione intestato a chi compila il mod.S2

9. Copia, del documento di identità se italiano o del permesso di soggiorno se straniero, di chi ospita

10. Documentazione inerente il lavoro

Rapporto di lavoro - Modello Unilav (lavoro subordinato)

oppure se in possesso dell'iscrizione Camera di commercio e Partita Iva (lavoro autonomo)

Modello S3 e copia del documento di identità del datore di lavoro

CU

Buste paga

REDDITO DEL RICHIEDENTE

Il reddito minimo per il 2020 :

1 familiare  - €  8.931,00  annuali     2 familiari   - € 11.908,00  annuali  3 familiari   - € 14.885,00  annuali  4 familiari   - € 17.862,00  annuali  I richiedenti possono cumulare il reddito con familiari conviventi, producendo la documentazione prescritta.

Il reddito percepito come indennità di disoccupazione non è considerato utile al fine della dimostrazione del requisito economico.

PER LAVORO DOMESTICO:

  1. Mod. S3 in originale compilato, in ogni sua parte, dal datore di lavoro

  2. Copia, del documento di identità se italiano o del permesso di soggiorno se straniero, del datore di lavoro

  3. Denuncia rapporto lavoro I.N.P.S. o UNILAV

  4. Bollettini I.N.P.S. relativi all'ultimo anno (4)

  5. Dichiarazione dei redditi


Qualora il richiedente indichi, quale alloggio destinato ai familiari da ricongiungere, il domicilio del datore di lavoro, occorre che nella comunicazione telematica all'I.N.P.S. sia espressamente indicata l'opzione relativa alla fruizione di "vitto e alloggio"

PER LAVORO SUBORDINATO:

  1. Mod. S3 in originale compilato, in ogni sua parte, dal datore di lavoro

  2. Copia, del documento di identità se italiano o del permesso di soggiorno se straniero, del datore di lavoro

  3. buste paga o fotocopia autenticata del libro paga

  4. CUD in caso di un solo datore di lavoro

  5. Dichiarazione dei redditi con ricevuta di invio telematico (nel caso di 2 o più lavori subordinati)

  6. Copia contratto lavoro - UNILAV

PER LAVORO AUTONOMO

  1. iscrizione alla Camera di commercio (C.C.I.A.A.); deve essere controllata la data di apertura ed essere attiva

  2. In caso di liberi professionisti anche l'iscrizione all'albo

  3. Copia Partita IVA

  4. Dichiarazione dei redditi con ricevuta di invio telematico dell'anno precedente

  5. relazione contabile per l'anno in corso, corredata da fatture, redatta da un commercialista o da un revisore contabile (copia del tesserino iscrizione all'albo), originali e copia del pagamento oneri contributivi degli ultimi sei mesi

     SOCIETA' (solo se aperta da più di un anno)

  1. Copia Visura Camerale della società recente

  2. Copia Partita IVA della società

  3. Dichiarazione dei redditi con ricevuta di invio telematico

  4. Bilancio di esercizio da presentare alla CCIA

RICHIEDENTE CON ASILO POLITICO O SUSSIDIARIO

  1. Marca Bollo

  2. copia permesso di soggiorno, rilasciato a Roma

  3. copia titolo di viaggio

  4. autenticazione con firma dei dati inseriti sulla domanda o copia del passaporto dei familiari richiesti

  5. autocertificazione stato di famiglia e residenza

PER FIGLI MAGGIORI DI 18 anni (solo se portatori di handicap)

Oltre a tutta la documentazione devono portare certificati medici, tradotti e legalizzati dalla nostra Rappresentanza diplomatica nel Paese di origine del richiedente

PER GENITORI ULTRASESSANTACINQUENNI

Oltre a tutta la documentazione devono compilare il modellino con cui si impegnano a stipulare un'assicurazione sanitaria

Eventuali false dichiarazioni o la presentazione di documentazione falsa o contraffatta comporterà la denuncia del richiedente all'Autorità Giudiziaria Italiana e del suo Paese d'origine e l'inammissibilità della domanda.


Per ulteriori informazioni è possibile contattarci all'indirizzo email servizioimmigrati@gmail.com

76 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page